Teresa Borghi. La scuola elementare nel comune di Monterenzio

 
"Teresa Borghi. Voci e ricordi dell'infanzia
La scuola elementare nel comune di Monterenzio"

Queste pagine, che pubblico per gentile concessione dell'autrice, sono una riscrittura e un notevole ampliamento di quelle già pubblicate nel 2008, sul libro "Il canto del fiume".

Sono pagine che trattano dell'istruzione pubblica nel nostro territorio, dai primi anni del '900 fino agli anni '50, in un momento cruciale della sua storia quando Monterenzio, appena uscito dalla seconda guerra mondiale, lentamente si avviava su un lungo e faticoso percorso di ricostruzione che passava, necessariamente, anche attraverso il processo di alfabetizzazione di massa e l’obbligo scolastico.

In esse, Teresa, raccoglie le testimonianze di molti nostri concittadini e concittadine che a quel tempo erano bambini, o già ragazzi, e frequentavano le scuole elementari di Monterenzio o delle sue frazioni.

Si trattava, a quell'epoca, di scuole rurali sparse sul territorio, spesso ricavate in ambienti di fortuna che, adattati all’uso, permettevano una partecipazione scolastica più ampia e diffusa.

Certo, leggendo queste pagine, i più giovani faranno fatica ad immaginarsi le difficoltà, le fatiche e i sacrifici che dovettero affrontare i loro coetanei di allora per potere accedere a quell'istruzione che avrebbe permesso loro di migliorare le proprie condizioni di vita.

I bambini e le bambine di quel tempo, come si legge nelle pagine di Teresa, cominciavano prestissimo a contribuire all'andamento dell'economia famigliare. Erano spesso impegnati in piccoli lavori, adatti alla loro età, e frequentavano la scuola e studiavano solo quando erano liberi da queste incombenze.

In più, a rendere precaria e discontinua la loro partecipazione alle lezioni contribuivano anche una grande miseria, molto diffusa in tante famiglie di allora, la lontananza delle scuole ed il maltempo.

Per fortuna, molto é cambiato da allora e, oggi, l'istruzione scolastica é patrimonio di tutti.

E' utile e doveroso ricordare, però, che per arrivare a questo risultato il cammino é stato lungo e faticoso ed il beneficio di cui oggi godiamo, e diamo per scontato, per quelli che ci hanno preceduto é stato una vera conquista.

Le pagine di Teresa, proprio perché tramandano questo ricordo, sono veramente preziose.

Termino ringraziando Teresa Borghi per l'opportunità concessa.

Per leggere le pagine cliccate sull'immagine qui sotto.


 

Vai all'articolo



Alcune note sull'autrice:

Teresa Borghi é nata a Monterenzio ed ha vissuto allo Sterlino di San Benedetto del Querceto fino all'età di 17 anni quando, per motivi di studio e di lavoro, dovette trasferirsi a Bologna. Sposatasi nel 1968, lasciò definitivamente Monterenzio. Attualmente vive a Marano di Castenaso.

Oltre al "Canto del fiume" Teresa é autrice anche del libro edito nel 2004 "Religiosità popolare e mondo contadino".

Come coautrice ha collaborato ad altri libri.

1986 - Il punto interrogativo: i pericoli in casa e fuori casa - Teresa Borghi , Annunzio Gandolfi. Il libro, scritto per la pubblica assistenza di Castenaso, era rivolto ai bambini.
2003 - Un mondo di donne - Teresa Borghi, Nella Pinardi
2005 - La scuola di Marano. Cento anni di vita di un edificio - Maria Grazia Baruffaldi, Milana Benassi Capuano, Nella Pinardi, Teresa Borghi, Miranda Marmi, Milena Mazza


Vedi la scheda del libro

 

icona_frecciaDXVedi la bibliografia di Monterenzio | torna su