Buon Anno 2022



Agrifoglio

 

2022 Buon Anno da MonterenzioIn



Agrifoglio

 

 

 


 

Buon Natale 2021



Agrifoglio

 

2021 Buon Natale da MonterenzioIn



Agrifoglio

 

 

 


 

Il Conte ladro

Il libro che presento oggi, "Il Conte ladro e altre storie bolognesi", ci offre uno spaccato di vita quotidiana della Bologna tra il 1600 e primi anni del 1900.

E' un libro godibilissimo che ho letto volentieri. L'autore, Marco Poli, ha raccolto nelle sue pagine sette vicende bolognesi più altre notizie legate ad episodi di costume.

Il libro deriva il suo titolo dal primo racconto, "Il Conte ladro", che narra di un fatto di cronaca nera accaduto a Bologna nel 1789.

Fu protagonista della vicenda un tal "conte" Girolamo Lucchini, alias Giovanbattista Rossi, alla nascita Girolamo Ridolfi. Egli, dopo varie peripezie, nel 1772 giunse a Bologna, dove si stabilì. Dopo 17 anni, per motivi che non sto a svelarvi, dovrete leggere il libro per apprenderli, la notte fra il 24 e 25 gennaio 1789 mise a segno un clamoroso furto ai danni del Monte di Pietà. L'atto compiuto dal Lucchini sarà ricordato nelle storie bolognesi con l'appellativo di "furto magno".

Al primo racconto, ne seguono altri sei, sempre legati a fatti di cronaca. Sono racconti che parlano di miseria, sacrifici, speranza, amore, tradimento, spericolatezza, fede religiosa, eroismo e generosità d'animo spinta sino al sacrificio della propria vita.

Un racconto in particolare, il secondo, mi ha interessato più degli altri. Narra di un personaggio la cui nobile casata, originaria di Monterenzio, si era inurbata a Bologna secoli addietro, prendendo parte attivamente, e con successo, alla vita sociale e politica del Comune.

Si intitola "Delitto in Strada Maggiore" e narra della tragica fine di Sebastiano Monterenzi, delle sue vicende famigliari ed economiche, dei rapporti con i lavoranti delle sue proprietà e, infine, del suo testamento contenente particolari clausole ereditarie.

Il fatto, avvenuto nell'aprile del 1622, mise in subbuglio Bologna e parte del contado dove la famiglia Monterenzi aveva possedimenti o interessi.

Dalle pagine dedicate al "Delitto in Strada Maggiore", apprendiamo che nella primavera del 1622 scomparve improvvisamente Sebastiano Monterenzi, personaggio ben conosciuto in città. A seguito di ciò, vennero condotte semplici ricerche, nella speranza di ritrovarlo presto. Solo qualche giorno dopo, su insistenza dei parenti del Monterenzi, si diede il via ad indagini più approfondite. Gli inquirenti si mossero prima sull'onda di vaghe notizie riguardanti l'uccisione di Sebastiano Monterenzi. Alle indagini seguirono arresti e interrogatori sempre più pressanti nei confronti dei sospetti giungendo, infine, alla scoperta della tragica verità.

La condanna del colpevole avvenne il 22 ottobre 1622, con sentenza definitiva. Essa stabilì che la pena inflitta, l'impiccagione, doveva essere eseguita nel pomeriggio dello stesso giorno.

Così, circa sei mesi dopo l'atto criminale, giustizia fu fatta. La cerimonia funebre di Sebastiano Monterenzi, intanto, si era già svolta l'11 settembre 1622 nella Chiea di Santa Caterina di Strada Maggiore.

L'autore del libro, Marco Poli, ha documentato i sette racconti con notizie attinte da archivi storici, impreziosendolo con numerose immagini e belle fotografie d'epoca.

 



copertina_"Il Conte ladro e altre storie bolognesi"_528x745

 

  • L'immagine riproduce la copertina del libro di Marco Poli
    Il Conte ladro e altre storie bolognesi
    Edito nel 1998
    © Copyright dell'Editore - Tutti i diritti sono riservati
    Collezione Atti

 


Vedi la scheda del libro

 

 


 

Franco Ruscelli. Una giornata in ricordo dell'uomo e dell'artista

Domenica 12 settembre 2021, dalle ore 9:30 alle ore 19:00, presso la sede della Banca BCC Felsinea di San Benedetto del Querceto si svolgerà una giornata dedicata a Franco Ruscelli.

In quell'occasione verrà presentato ufficialmente l'ultimo libro che egli aveva terminato prima che venisse a mancare. Franco Ruscelli era persona conosciuta e stimata non solo in ambito locale, a Monterenzio, ma anche tra collezionisti, ricercatori e amanti delle arti.

Finalmente, a distanza di 19 mesi dalla sua scomparsa, si realizzerà il desiderio dei famigliari e di alcuni amici di ricordarlo in maniera degna. Franco verrà ricordato non solo per i libri pubblicati ma anche per i suoi molteplici interessi. 

Ruscelli, oltre ad essere stato un instancabile ricercatore di materiale storico e documentaristico su Monterenzio e a scrivere libri nei quali riversava il frutto delle tue ricerche, condividendo generosamente il materiale e le informazioni in suo possesso anche con altri autori, che a loro volta lo hanno citato nei loro libri, si è dedicato con passione al collezionismo di stampe, incisioni, cartoline, santini, francobolli, ricette culinarie in uso nei tempi passati.  

Gli piaceva dipingere quadri e murales; numerose sono le case dove sono in bella mostra le opere di Franco Ruscelli. Ha illustrato numerose cartoline e manifesti legati ad eventi locali. Ha realizzato fischietti in terracotta, rinverdendo un’antica tradizione del nostro territorio. Ha contribuito alla realizzazione di una sfilata storica in costume con l’intento di rievocante i trascorsi storici di Bisano, la frazione del comune di Monterenzio dove aveva scelto di abitare.

Negli anni si è cimentato anche nella realizzazione di presepi, utilizzando una vecchia tecnica, quella del cartoncino ritagliato ed incollato. Ha partecipato alla pittura di scenografie presepiali, esposte in mostre di presepi.

NB: L'evento si svolgerà all'interno della sala convegni della Banca, nel rispetto della vigente normativa anti-covid. 

Tutti i libri scritti da Franco Ruscelli.

 



Franco Ruscelli volantino 12 set 2021_528x749    
copertina Monterenzio 2 nuove Immagini di un territorio_528x753


 

Marco Atti. Cartolina Vallata dell'Adige 1931 - Cartoline sbagliate

La bella cartolina che vedete qui sotto appartiene alla mia collezione. Prima di illustrarvela, però, devo fare una premessa.

Nella produzione di cartoline è capitato, a volte, che editori o tipografi siano incorsi in errori o imprecisioni; immagini capovolte, didascalie errate. Ciò che scrivo è confermato dalla cartolina sotto riprodotta, nella quale l’immagine sul recto bisticcia con la didascalia posta sul dorso.

Nel caso specifico la didascalia è grossolanamente sbagliata.

Il lato illustrato della cartolina, il recto, mostra una veduta della vallata dell’Idice con l’abitato del borgo di Bisano, a quel tempo costituito da poche case. In primo piano è ben visibile il ponte che attraversa l’Idice ed il sinuoso percorso che il torrente compie proseguendo verso valle. 

Se giriamo la cartolina, vediamo una didascalia stampata che recita: “La vallata dell’Adige vista da San Benedetto del Querceto”.

Ora, ai Monterenziesi è chiaro che il panorama riprodotto riguarda Bisano e che il corso d’acqua che lo bagna è l’Idice, non l’Adige che da questa località non si vede nemmeno con il binocolo.

Chiarito ciò rimane un altro dubbio; quella precisazione “vista da San Benedetto”.

In realtà San Benedetto del Querceto è vicino a Bisano ma mi sento di escludere che da San Benedetto si sia potuto fare questa foto. Inoltre, il borgo e il ponte sono stati ripresi da un punto prospiciente il soggetto fotografato, da un luogo poco più elevato, rispetto allo stesso, ma vicino.

A completamento della descrizione del dorso, aggiungo che esso presenta la classica ripartizione che siamo abituati a vedere. In alto a sinistra compare la didascalia (*) ed al centro della cartolina una riga verticale separa gli spazi deputati al messaggio e all'indirizzo del destinatario. Non è presente il segnaposto per l’affrancatura.

La cartolina è stata spedita il 31 agosto 1931 da San Benedetto del Querceto (Monterenzio) e indirizzata a Chiavari, provincia di Genova.

NB: La stessa cartolina è presente anche nella Collezione Ruscelli. La potete vedere pubblicata a pagina 29 del primo libro di Franco, dedicato alle cartoline del territorio di Monterenzio, “Monterenzio Immagini di un territorio ”, pubblicato 2001. Anch’essa e viaggiata nel 1931 e riporta la didascalia errata, sopra descritta.

Un’ultima nota sul soggetto fotografato; la valle dell’Idice con Bisano e il suo borgo. Questa suggestiva vallata ha offerto numerosi spunti d’interesse ai numerosi fotografi che l’hanno percorsa e immortalata da diverse angolazioni, riproponendola poi su varie cartoline, sia in formato orizzontale che verticale.

Tutte le cartoline pubblicate in precedenza, sono visibili nella sezione A'marcord --> Vecchie cartoline .

 

Monterenzio Vallata dellAdige 1931

  • Cartolina "La vallata dell'Adige vista da San Benedetto del Querceto".
    Fratelli Faggioli, Fototipie F. Bonazzi Bologna. Edita in formato piccolo (14,1 cm. x 8.9 cm.) 
    Cartolina viaggiata - anno 1931
    (Collezione Atti)

 

 

Didascalia errata

  • (*) Didascalia errata della cartolina "La vallata dell'Adige vista da San Benedetto del Querceto".
    Fratelli Faggioli, Fototipie F. Bonazzi Bologna. Edita in formato piccolo (14,1 cm. x 8.9 cm.) 
    Cartolina viaggiata - anno 1931
    (Collezione Atti)

 

  

Puoi vedere le altre cartoline già pubblicate, su Monterenzio e le sue frazioni, cliccando sui nomi sotto riportati

 

 


 

Pagina 2 di 20

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

A M'ARCORD

Il baule dei ricordi

Vecchie cartoline, foto ingiallite dal tempo, foto di guerra, strumenti di lavoro, oggetti del tempo passato...
Riaffiorano i ricordi

 

venti

separatore

 spunta_foto 13 Novembre 2014

"Pro Loco Monterenzio. Assemblea informativa"

Presso la sala consiliare del Municipio di Monterenzio
Via Idice 1
alle ore 20,30

Incontro pubblico informativo "Pro Loco Monterenzio: Sviluppi e possibilità"

Vedi il volantino dell'evento

separatore

 spunta_foto 8 Novembre 2014

"Pattinaggio Monterenzio Saggio d'Autunno"

Presso la palestra Menestrina di Monterenzio
Via Idice 220
alle ore 20,00

Le atlete di "Pattinaggio Monterenzio" 
presentano 

Saggio d'autunno

Vedi il volantino dell'evento

separatore

 spunta_foto 8 Novembre 2014

"30 anni di Pubblica Assistenza"

Presso la sede della Pubblica Assistenza di Monterenzio
alle ore 16,00

La Pubblica Assistenza invita la cittadinanza,
a festeggiare i 

30 Anni di Pubblica Assistenza

Vedi il volantino dell'evento

separatore

 spunta_foto 8 e 9 Novembre 2014

"Festa dei marroni e Mercato contadino"

Presso la Palestra Comunale di Monterenzio

La Polisportiva,
con il patrocinio del Comune di Monterenzio

Vi invita a partecipare alla 

Festa dei marroni e Mercato contadino

Vedi il volantino dell'evento

separatore

icona_archivio_eventiArchivio Eventi

spiti

spunta_fotoDenise Bartoli
Aiutiamo Denise

spunta_fotoEdmondo Gaibazzi
Una bellissima cartolina

spunta_fotoFranco Gamberini
Una bellissima cartolina

separatore
spunta_fotoVanni Lazzari
Due bellissime foto di Vanni

separatore
spunta_fotoRoberto Licciardello
Una bellissima foto di Roberto

separatore
spunta_fotoFausto Malpensa
Alcune belle cartoline

separatore
spunta_fotoMatteo Mazzetti
Una bellissima foto di Matteo

separatore
spunta_fotoErmes Pinotti
Bellissime cartoline

separatore
spunta_fotoChi sarà il prossimo?
Forza ragazzi

separatore

icona_archivio_ospitiArchivio Ospiti

oto

spunta_foto Marco Atti
Alcune foto di Marco
separatore
spunta_foto Valeria Bragaglia
Alcune foto di Valeria
separatore
spunta_foto Carmelina Grosso
Alcune foto di Carmelina
separatore
spunta_foto Mauro Muscioni
Alcune foto di Mauro
separatore
spunta_foto Enrico Pitocco
Alcune foto di Enrico
separatore
New Cinzia Ruscelli
Alcune foto di Cinzia
separatore
spunta_foto Fabrizio Santi
Alcune foto di Fabrizio
separatore
spunta_foto Giovanni Oscar Urso
Alcune foto di Giovanni
separatore

icona_archivio_fotoArchivio Foto

icerca

alendario

Giugno 2022
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

eteo

29°C
Monterenzio
Coperto con pioggia debole
Umidità: 50%
Vento: 7.6 nodi ESE
Mer

30°C
Gio

33°C
Ven

36°C
Sab

33°C
© 2022 MONTERENZIOIN.IT, TUTTI I DIRITTI RISERVATI - BY MARCO ATTI - CREDITI E RINGRAZIAMENTI - Privacy Policy

logo